Mascherine in plastica - esteticamente soddisfacenti

Il cosiddetto metodo Invisalign si basa su un’idea del dottor Kesling, che già nel 1945 aveva proposto una terapia con apparecchi elastici. Il nuovo meto- do Invisalign è una tecnologia che per- mette di elaborare il piano di tratta- mento e le mascherine trasparenti, dette aligner, grazie a una tecnologia digitale computerizzata tridimensio- nale. La ditta Invisalign Technology si occupa degli aspetti odontotecnici e ortognatodontici, ed è responsabile del successo del trattamento.

Più vantaggi che svantaggi:

Le mascherine in plastica hanno alcuni limiti, ad esempio non sono adatte ai bambini che non hanno terminato il

passaggio alla dentatura permanente. Questo metodo non andrebbe inoltre utilizzato in caso di posizione anomala della mascella e della mandibola, di morso aperto, di denti molto promi- nenti o di altre determinate imperfezio- ni. Un’igiene orale accurata, inoltre, è chiaramente indispensabile anche con le mascherine, benché risulti più sem- plice rispetto agli apparecchi fissi tradi- zionali.

La terapia aligner presenta alcuni vantaggi. Il primo è il fatto che le masche- rine rimovibili sono praticamente tra- sparenti e quindi quasi invisibili. Il paziente può inoltre continuare a pulire i denti con lo spazzolino e il filo interdentale. Le persone che, per motivi 

professionali, devono avere un aspetto curato (ad esempio i personaggi pub- blici) apprezzano anche il fatto che le mascherine siano praticamente invisibi- li. Inoltre, ci sono categorie professionali specifiche (ad esempio i musicisti che suonano uno strumento a fiato) che non rinuncerebbero più alla como- dità di queste rivoluzionarie mascheri- ne.

Siccome il trattamento presuppone ottime conoscenze diagnostiche e tera- peutiche in tutto il settore dell’ortogna- todonzia, il sistema «Invisalign» do- vrebbe essere utilizzato solo da persone che dispongono di un’ottima prepara- zione specifica.

}